La vitamina C o acido ascorbico svolge diverse funzioni fondamentali per il nostro organismo. È un antiossidante che protegge le nostre cellule dai danni dei radicali liberi, proteggendole dall’ invecchiamento e dai danni che i radicali liberi possono provocare sul DNA. È in grado di mantenere in buono stato la parete di rivestimento dei vasi sanguigni e di favorire la rigenerazione della vitamina E. Inoltre contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso e alla formazione del collagene. Questo la rende utile anche per mantenere in buono stato la pelle e le articolazioni. È importante per gli sportivi perché aiuta a ridurre la stanchezza fisica ma soprattutto a proteggerli dallo stress ossidativo che producono con gli allenamenti intensi. Inoltre favorisce l’assorbimento del ferro. La vitamina C aiuta il buon funzionamento del sistema immunitario a partire dalla barriera epiteliale fino ai linfociti. Infatti le sue funzioni di antiossidante sembrerebbero proteggere i globuli bianchi dall’azione di tossine rilasciate durante la risposta immunitaria contro i patogeni. 
La carenza di vitamina C causa lo scorbuto, una malattia nota sin dall’antichità e caratterizzata da emorragie gengivali, della cute, delle mucose e degli organi interni. Il fabbisogno giornaliero di vitamina C è circa 80 mg/die, valore che può variare a seconda che si tratti di uomini, donne, donne in gravidanza, sportivi, adolescenti o bambini. 
Frutta e verdura sono ricchi di vitamina C, tuttavia i processi di cottura ed i trattamenti di conservazione possono deteriorarla. L’Acerola è una delle fonti naturali più ricche di vitamina C. La vitamina C di origine naturale è più biodisponibile per l’organismo e non è sottoposta a processi chimici di produzione. In alcuni casi la si trova in associazione ad altri principi attivi di origine naturale che ne aumentano l’attività antiossidante.
 
Dott.ssa Eleonora Maiorana
Farmacia Curio Dentato
Invia